Acido Ialuronico: Spiegazione e trattamenti

In questo articolo vediamo cos’è l’acido ialuronico e come funzionano i trattamenti della medicina estetica del viso che lo riguardano.

Con il progredire dell’età, la pelle viene lentamente privata di un componente essenziale per la sua elasticità e tensione, l’acido ialuronico. La sua presenza è essenziale per la regolazione dell’idratazione, per la sintesi del collagene ed il blocco dei radicali liberi, la sua diminuzione invece provoca un tessuto cutaneo raggrinzito, con rughe visibili, anche profonde è quindi essenziale una sua reintroduzione sintetica per mantenere la pelle idratata, compatta e con i giusti volumi.

Questa sostanza provoca il riempimento della ruga o della zona depressa in modo efficace e molto naturale. Le iniezioni avvengono a densità calibrata a seconda della profondità della ruga e della sua localizzazione.

Il filler da noi utilizzato più comunemente è lo Juvederm, composto da acido ialuronico di bio-sintesi, omogeneo, non granuloso e facilmente iniettabile, è totalmente sintetico e ben tollerato.

Il trattamento con l’acido ialuronico

Il trattamento consiste in alcune iniezioni all’interno della ruga che il prodotto immediatamente riempie, con risultati eclatanti immediati. La ripresa della vita sociale e lavorativa è immediata.

Viene utilizzato come riempitivo di tutte le rughe del viso (nasogeniene, perioculari o glabellari), oppure come riempitivo delle labbra o semplicemente per meglio definirne il contorno.

Le iniezioni effettuate sono generalmente ben tollerate, grazie anche allo 0,3% di anestetico all’interno del prodotto. È possibile, eventualmente, applicare una crema anestetica locale 30 minuti prima del trattamento, che riduce il lieve fastidio dell’infiltrazione. É sufficiente una sola seduta.

La durata può variare dagli 8 ai 10 mesi in base al tipo di pelle e alla sede di iniezione. L’effetto è visibile immediatamente ed è sempre estremamente naturale.

I trattamenti complementari o di chirurgia estetica alternativi

I filler sono ottimi per riempire le depressioni tipiche delle rughe, ma non ne eliminano la causa primaria della loro comparsa.

Un ottimo trattamento complementare è l’abbinamento ad un programma di nutrimento della pelle (biorivitalizzazione). Le rughe d’espressione si distendono con successo con l’infiltrazione di tossina botulinica, che blocca l’eccessiva attività muscolare.

L’infiltrazione di questi materiali rappresenta la rifinitura e il perfezionamento ideale anche di tecniche chirurgiche e para-chirurgiche di ringiovanimento del viso, come tutti i tipi di lifting, blefaroplastica, fili di sospensione, lipofilling e le sedute di radiofrequenza bipolare.

Per avere maggiori informazioni

  Torna alla pagina pricipale