Contattaci subito per richiedere informazioni!

Blefaroplastica

Gli occhi sono il punto focale del viso: nello sguardo, infatti, si concentrano le nostre capacità espressive e comunicative. La zona palpebrale e il contorno occhi, inoltre, rivestono un ruolo fondamentale nel mantenimento di un’immagine giovane e fresca.

L’importanza di quest’area nell’aspetto globale del viso dipende dal fatto che gli occhi sono solitamente la parte che si nota per prima: di conseguenza una palpebra cadente o una zona sub-oculare afflitta da occhiaie, rughe o borse possono disturbare in modo significativo sia l’espressività, sia l’estetica del volto, a qualsiasi età.

Per correggere questa tipologia di inestetismi è necessario intervenire in modo delicato e mirato allo scopo di ottenere un ringiovanimento visibile e duraturo senza rischi e senza gravi effetti collaterali: in tal senso, la blefaroplastica rappresenta oggi la soluzione ideale. Questa speciale tecnica estetica si basa essenzialmente su un intervento di rimozione degli eccessi cutanei e adiposi della zona perioculare: il risultato è una efficace correzione dei difetti senza alcuna alterazione dei tratti somatici.

A cosa serve la blefaroplastica?

 

blefaroplasticaLa blefaroplastica può essere eseguita a tutte le età e con qualsiasi tipo di pelle. A partire dai 35 anni, questa tecnica viene eseguita come procedura di ringiovanimento, mentre l’applicazione sui pazienti più giovani risponde alla necessità di eliminare un difetto congenito o ereditario.Questo procedimento è indicato anche per modificare il taglio degli occhi: a ricorrervi, in questo caso, sono solitamente i pazienti asiatici desiderosi di correggere una palpebra dalla tipica forma orientale.

In generale, la blefaroplastica consente di intervenire in un’ampia gamma di problematiche, come il cedimento della palpebra superiore, il rigonfiamento della zona sub-oculare (le cosiddette “borse sotto gli occhi”), il sopracciglio cadente e la coda dell’occhio orientata verso il basso.

Grazie ad un intervento di questo tipo è possibile normalizzare la posizione delle palpebre e delle sopracciglia conferendo alla pelle un aspetto più elastico e levigato e minimizzando occhiaie e segni di stanchezza.

 

 

Come viene effettuata la blefaroplastica?

La blefaroplastica viene svolta in anestesia locale: l’intervento, della durata media di 30 minuti, consiste nell’esecuzione di incisioni di forma ellittica praticate su una oppure su entrambe le palpebre. Il medico procede poi alla rimozione degli eccessi di pelle e di adipe che causano l’inestetismo.

Per evitare il rischio di cicatrici visibili, le suture vengono effettuate in corrispondenza delle pieghe palpebrali o, in caso di blefaroplastica inferiore, lungo il margine ciliare. Le attuali metodiche di chirurgia estetica consentono di ottenere un risultato permanente: nei pazienti di età avanzata, però, i fisiologici meccanismi di invecchiamento possono richiedere un ritocco ogni 8-10 anni.

Effetti collaterali e decorso post-intervento

blefaroplastica a milano

Affinchè l’intervento di blefaroplastica risulti efficace e privo di rischi è fondamentale che venga eseguito da un chirurgo estetico qualificato capace di effettuare una corretta anamnesi e di elaborare un protocollo “su misura” per garantire i traguardi migliori con la massima sicurezza. Se dovete sottoporvi ad un intervento di blefaroplastica a Milano, ad esempio, è sempre consigliabile orientarvi su un centro medico locale altamente specializzato in grado di offrirvi le migliori garanzie di qualità e professionalità.

In questo modo sarà possibile minimizzare gli eventuali effetti indesiderati ed ottenere le indicazioni più corrette per il decorso post-operatorio. Dopo l’intervento, la zona interessata potrebbe essere soggetta a dolore, arrossamento e lacrimazione: questi sintomi scompaiono generalmente dopo pochi giorni e possono essere alleviati con l’applicazione di compresse fredde.

Nelle ore immediatamente successive all’operazione, la visuale sarà limitata dalla presenza delle medicazioni: per il ritorno alle normali attività è necessario attendere almeno una settimana. Durante il decorso post-intervento è importante seguire alcuni semplici accorgimenti che prevedono la massima igiene degli occhi, il divieto di esposizione al sole, l’uso degli occhiali da sole negli ambienti esterni e l’impiego di appositi colliri.