Contattaci subito per richiedere informazioni!

Rughe: tutti i Trattamenti per eliminarle

Rughe: cosa sono e perché si formano

Per quanto odiate dalle donne e anche, da qualche tempo, dagli uomini le rughe rappresentano una naturale trasformazione dello strato più superficiale della pelle che, lentamente, si rilassa interessando anche gli strati più profondi.
La formazione dei primi segni cutanei avviene verso i 30 anni come forma di adattamento della pelle alle espressioni del viso, tant’è che prendono il nome di rughe d’espressione.

Con l’avanzare dell’età, però, le rughe diventano più visibili e permanenti a causa di una perdita di elasticità e di turgore cutaneo. Queste ultime, definite rughe senili, sono figlie di un rilassamento delle strutture sottostanti il derma, con relativa perdita di collagene ed elastina, due sostanze fondamentali al mantenimento di una pelle giovane ed elastica.
Non sono infine da escludere le rughe cosiddette strutturali-morfologiche, ovvero quelle formatesi a seguito di una specifica conformazione osteo-muscolare del volto.

La causa principale della formazione delle rughe permanenti non è solo l’età perché alcuni insulti fisici e chimici possono agevolarne la comparsa e velocizzarne l’approfondimento.
L’eccessiva esposizione al sole e alle lampade solari, ad esempio, rappresentano un fattore determinante nella comparsa precoce e visibile di rughe profonde.
Non sono da sottovalutare, inoltre, alcuni abitudini poco salutari quali: scarse ore di sonno, assunzione frequente di alcolici, sigarette, alimentazione scorretta e scarsa cura ed idratazione della pelle.

Quali i trattamenti a cui ricorrere

botulino-eliminare-rughe-visoPrima di scegliere uno specifico trattamento per l’eliminazione delle rughe è importante capire in quale stato sia la cute del viso e quale la gravità delle stesse.
Eliminare le rughe, al giorno d’oggi, è possibile grazie a differenti tecniche di medicina estetica che consentono di attenuare quelle più solcate e di rendere del tutto invisibili quelle meno profonde.
Le metodiche vanno adeguate alla situazione della pelle, al tipo di ruga e alle esigenze del paziente spaziando tra le seguenti soluzioni:

Filler

I fillers sono senza dubbio quelli da più tempo utilizzati per la correzione e l’eliminazione delle rughe. A base di collagene o acido ialuronico ad aggregazione molecolare più fine o più spessa, i fillers vengono eseguiti in un’unica seduta durante la quale viene iniettata una delle due sostanze a seconda del tipo di ruga, direttamente nel solco, riempiendolo e ridonando turgore alla zona che aveva perso spessore. E’ importante sapere quando è necessario usare un’aggregazione molecolare fine o spessa perché si rischierebbe paradossalmente di rendere visibile un cordoncino, qualora si utilizzasse uno ialuronico spesso su una ruga sottile e viceversa.

Eliminare le rughe con i fillers è possibile ma temporaneo: la durata è di circa 5-6 mesiper il collagene, di 4-12 mesi per l’acido ialuronico.

Laser

Il laser può rappresentare una soluzione alternativa all’eliminazione delle rughe quando quest’ultime non sono troppo profonde e l’aspettativa non è quella di renderle totalmente invisibili ma solo di attenuarle. Il trattamento non le cancella infatti del tutto ma le riduce visibilmente, stimolando la cute ad un recupero della sua naturale elasticità. Non vanno eseguite più di 2 sedute in un mese, a prescindere dalla profondità delle rughe.

Rivitalizzanti

Si usano i rivitalizzanti come trattamento per eliminare le rughe perché l’inoculazione di acido ialuronico liquido, spesso associato ad oligoelementi, vitamine e complessi fattori di crescita, stimola la naturale produzione dello stesso e anche di collagene nel sotto-derma, determinando un turgore molto naturale ed una distensione delle rughe.
Le sedute vanno ripetute ogni 20-30 giorni e si possono trattare tutte le zone del viso e del corpo, incluso il dorso delle mani.

Botulino

Il botulino viene principalmente sfruttato per eliminare le rughe della zona frontale e glabellare, anche se quelle della zona perioculare possono essere trattate con buoni risultati. Non ci sono particolari controindicazioni al suo utilizzo, fatto salvo per la possibilità di piccoli ematomi temporanei nella zona di inoculo e gonfiori successivi all’inoculazione locale della sostanza.

Mesobotulino

I trattamenti con il mesobotulino hanno mostrato un’efficacia interessante sulle rughe finissime del labbro superiore ed inferiore, delle guance, del collo e del décolleté. E’ però importante che venga miscelato il giusto rapporto tra acqua fisiologica e botulino affinché si ottenga la concentrazione corretta per trattare tali delicate zone. L’efficacia è determinanata dalla stimolazione dei muscoli pellicciai che distendono indirettamente la ruga. L’unico neo di tale trattamento è la breve durata di appena 3 mesi.

Fattori di crescita

Quello dei fattori di crescita è una delle tecniche di eliminazione delle rughe più recenti. Si tratta di prelevare del sangue dalla paziente, da cui poi verranno estratti i fattori di crescita piastrinici. Questi ultimi saranno poi iniettati nelle zone da trattare che risulterà più tonica, elastica e visibilmente ringiovanita grazie alla stimolazione di collagene e fibre elastiche.